Paolo Dante Sassi

  • Gli oltre cinquant’anni di storia della BMR Spa sono costellati da traguardi raggiunti proprio attraverso un continuo investimento per mettere a frutto il talento, l’ingegno e l’intelligenza nella meccanica, che rendono l’Italia e, in particolare, l’Emilia note in tutto il mondo. Con due stabilimenti produttivi – a Scandiano (RE) e a Schio (VI) – e numerose sedi commerciali in vari paesi – Spagna, Germania, Portogallo, Stati Uniti, Messico, Brasile, Argentina, Turchia, Egitto, Iran, Thailandia, India e Argentina –, BMR è un’azienda di riferimento internazionale per la progettazione e la

  • A proposito del tema di questo numero, I dispositivi dell’impresa, l’Acimac (Associazione costruttori italiani di macchine e attrezzature per la ceramica), di cui lei è presidente da giugno 2016, ha all’attivo iniziative di grande spessore per la valorizzazione delle imprese associate, prima fra tutte Tecnargilla, la più importante fiera biennale per la fornitura all’industria ceramica e del laterizio.
    Com’è cresciuta l’Associazione dal 1985, anno della sua nascita? Se pensiamo che, quando è nata, il fatturato complessivo degli associati era di 870 mila euro,