I giovani sono i signori della vita”. Non molti oggi condividerebbero questo aforisma attribuito a Oscar Wilde: mai, come in quest’epoca, nei libri, nei giornali, nei siti i giovani sono presentati non come signori, ma come schiavi: schiavi delle sostanze, dell’indifferenza, dei disturbi comportamentali, tra cui primeggiano disturbi dell’umore, disturbi d’ansia, disturbi alimentari, e tanti altri. Sono schiavi di loro stessi, come dice il protagonista del libro di Sandro Frizziero, Confessioni di un NEET (Fazi editore): “Io, dentro la mia stanza, ho creato un mondo senza diritto, senza storia, senza tempo, dove il sovrano assoluto sono io”. E allora schiere di psicologi, pedagogisti, psichiatri discutono del loro disorientamento, delle loro fragilità, delle loro debolezze, accusando i giovani di vivere in un...

Chi sono i giovani e quali sono, oggi, le imprese dell’avvenire? Con questo evento, I giovani e le imprese dell’avvenire (Laboratorio Aperto, Modena, 23 novembre 2023), si scrive una pagina nuova, che contribuisce a dissipare le ideologie e i pregiudizi nei confronti sia dei giovani, che non sono una categoria sociale, sia delle imprese, che non sono luoghi di sfruttamento.

L’aggettivo “giovane” deriva dal latino iuvenis, che a sua volta discende dal sanscrito yuvan: forte, eccellente. Potremmo dire che giovane è chi insiste, e non desiste, dinanzi alle avversità e alle circostanze sfavore voli, chi accetta la vita e non indossa l’abito della paura, chi non si accoda e non cerca la comodità, perché trova la forza e l’ingegno affinché le battaglie in cui si cimenta nei disp...

Mi fa piacere quando qualcuno mi dice che ha trovato delle risposte nel mio libro Confessioni di un NEET (Fazi editore), perché giuro che non ce le ho messe. Quando l’ho scritto volevo suscitare qualche riflessione in chi per ventura si fosse trovato a leggerlo. Il materiale per scriverlo mi è stato dato dalla mia esperienza d’insegnante. Per un po’ di anni ho lavorato in un istituto serale, dove “recuperavo” i NEET dal loro periodo di “vacanza”, nel senso ampio del termine, di questo mo mento in cui si sono trovati a errare per la società senza avere una meta. Ho ascoltato le loro storie, i loro desideri e le loro paure. Ma parlare di NEET è improprio, perché sono una categoria, per dir così, molto eterogenea: va dal ragazzino che a quindici anni trova “il lavoretto” e pensa bene di abbandonare la scuola...

Con oltre settanta brevetti, il Gruppo P.E.I., Protezioni Elaborazioni Industriali, è leader europeo nella progettazione, produzione e vendita di protezioni dinamiche per macchine utensili, con un’ampia gamma di prodotti fra soffietti, tapparelle, protezioni avvolgibili e coperture telescopiche, che investe in ricerca e sviluppo oltre il 4% del fatturato annuo. Lei ha incominciato il suo itinerario nei settori in cui P.E.I. opera quando ha in contrato il suo fondatore, Giorgio Tabellini, oltre trent’anni fa e oggi è divenuto socio dell’azienda…

Sono entrato in P.E.I. nel 1991, quando ho incominciato a fare uno stage estivo durante gli...

Lei ha incominciato poco più che ventenne il suo itinerario imprenditoriale in un settore, come quello immobiliare, che poteva sembrare già saturo perché tradizionale. Inoltre, ha incominciato la sua scommessa in una fase dell’econo mia mondiale molto difficile, nel 2007, proponendo l’immagine della Santo Stefano Immobiliare come una casa che navigava fra i flutti del mare in tempesta. Quali sono le novità che lei ha colto proseguendo nelle difficoltà lungo il suo programma?

La novità, anche in un periodo di crisi, per noi è sempre intervenuta nel modo di fare squadra. Quindi la novità non è una novità, perché la novità è fare squadra.

Le difficoltà che abbiamo attraversato nel 2007 e poi durante la fase dell’emergenza da Covid ci hanno messo a dura prova ma, sia nei momenti di crisi sia in quelli di massi ma...

Come Giovani Imprenditori di Confindustria Emilia Area Centro, abbiamo la missione di contribuire alla formazione della prossima generazione imprenditoriale e lo facciamo in vari modi. Innanzitutto tramite le attività di networking dedicate ai nostri associati, ma anche interloquendo con gli enti di formazione del territorio:...

Nel suo intervento al convegno I giovani e le imprese dell’avvenire (Modena, 23 novembre 2023), lei ha esortato i giovani a non avere paura di sporcarsi le mani e a entrare nelle PMI, innamorarsi del prodotto made in Italy e valorizzarlo grazie alle nuove tecnologie digitali. Quanti e quali sono i nuovi mestieri che possono nascere dalla combinazione fra tradizione...

Stiamo vivendo una fase straordinaria, che però non è una semplice transizione: la transizione ci tranquillizza, è un percorso in cui sappiamo da dove partiamo e dove dobbiamo arrivare. Quella che stia mo vivendo, invece, è un’epoca di cambiamento che porta con sé tante incertezze. Non è vero che il cambia mento è sempre accolto con le bandiere spiegate al vento, il...

Vorrei introdurre il mio intervento a questo convegno, I giovani e le imprese dell’avvenire (Modena, 23 novembre 2023), con un aneddoto: un amico che viene da una famiglia di origine ebrea, un neurofisiologo come me, mi ha raccontato che suo nonno, subito prima della seconda guerra mondiale, viveva in Germania con la famiglia ed ebbe l’intuizione molto felice di...

Gli organizzatori di questo convegno, I giovani e le imprese dell’avvenire (Modena, 23 novembre 2023), mi hanno chiesto di raccontare come sono riuscita a diventare Business Development Manager del “Financial Times” a 28 anni. Ebbene, prima di tutto ho scelto la famosa testata inglese come oggetto del la mia tesi di laurea e poi, tramite LinkedIn, ho contattato le persone che si occupavano di business model all...

La Vis Hydraulics è nata nel 2009 a Pavullo, nell’Appennino modenese, e si occupa di progettazione, costruzione e commercializzazione di valvole oleodinamiche per applicazioni agricole e macchine operatrici.

Nel 2022, il fatturato complessivo delle quattro aziende che sono entrate a far parte del Gruppo negli ultimi quindici anni è stato di 73 milioni...