“Ciò che fanno i nomadi è simile a ciò che fecero i pionieri”, dice la sorella a Fern, la protagonista del film Nomadland, della regista cinese Chloé Zhao. Nelle peregrinazioni in furgone, attraverso gli Stati Uniti, di una sessantenne che ha perso il marito e il lavoro, non c’è nessun fatalismo, nessun vittimismo: interviene un’elaborazione del lutto, del dolore e del trauma che non si rappresentano, un viaggio in cui la vita si scrive di incontro in incontro, procedendo dall’apertura e arrivando all’approdo ciascun giorno in modo differente e vario.
I pionieri, i nomadi, i migranti. E prima, i clerici vagantes, i pellegrini, i vagabondi, i viandanti. E, ancora, gli esploratori, gli esuli, i profughi e i turisti.
Dal nostós di Ulisse al viaggio spaziale di Elisabeth del film Oxigène, dall’esilio di Dante ai coast to coast ne...

La massa è uno dei concetti fondamentali della fisica e ha stimolato metafore e analogie anche in altri settori della conoscenza o della vita comune: basti pensare al ruolo delle masse, politicizzate e non, nel pensiero marxista o anche al concetto di massa critica, ispirato al termine in uso in fisica nucleare, che oggi viene ampiamente utilizzato per indicare la necessità di avere a disposizione un certo numero di persone come condizione indispensabile per la realizzazione di un progetto.
Tornando in ambito fisico, la definizione di massa è cambiata nel corso dei secoli. Newton per primo la definì come la quantità di materia in un dato volume, mentre Einstein la indicò come misura del contenuto di energia di un corpo fisico con la celeberrima equazione E = mc2 (energia è uguale alla massa moltiplicata per la veloci...

La speculazione in atto su tutte le materie prime rende oggi la vostra azienda, attiva nello smaltimento di rottami e nella commercializzazione di profili in ferro, un osservatorio speciale sulla questione. Cosa state riscontrando? Le richieste aumentano, la reperibilità del materiale è sempre più difficoltosa e la speculazione cresce, perché il prezzo del rottame non è stato incrementato in proporzione al prodotto finito. La speculazione è incominciata dopo la prima fase della pandemia (ottobre-novembre 2020), perché prima i siti produttivi avevano ridotto la produzione anche per la carenza di personale. Ma quando l’onda arriva a riva, quando la speculazione sarà finita, vedremo molte aziende spiaggiate.
La difficoltà di reperire la materia prima non avviene soltanto per i materiali ferrosi ma vale anche, per esempio, per...

Esametal è nota per la sua esperienza nella lavorazione e nella saldatura dell’alluminio e delle sue leghe, in tutte le fasi di costruzione dei manufatti, dalla progettazione alle prove tecnologiche.
Nel settore elettromeccanico è partner di multinazionali come ABB, GE, Toshiba e Siemens, mentre nella progettazione e costruzione di silos vanta installazioni nei siti produttivi delle principali industrie di vari settori in Italia, in Europa, in America, in Medio Oriente, in Africa, in Asia e in Oceania. Com’è incominciata questa avventura? La cultura dell’alluminio e delle sue lavorazioni mi ha sempre appassionato, il mio primo lavoro è stato all’ALKOM Alluminio. Poi,...

Il titolo di questo numero del giornale è Il narcisismo del viaggio, come dire, l’irrinunciabilità del viaggio. Nessuno più dell’imprenditore constata questo narcisismo, che non gli consente di fermarsi o di arretrare dinanzi alle difficoltà e alle circostanze che sembrano senza via d’uscita… Un imprenditore sa quando incomincia il suo viaggio, sa quando parte, ma non sa quando, dove, come e con chi arriva alle mete che si prefigge di raggiungere. Questa è la prima regola di cui devi tenere conto quando intraprendi un’esperienza d’impresa. La seconda è che le decisioni, grandi o piccole che siano, spettano sempre a te, non puoi delegarle.
A dire il vero, c’è qualcuno con cui potresti condividerle: colui che vedi se ti metti davanti a uno specchio! Il viaggio dell’impresa è in solitudine, anche se non sei da solo e non potresti fare nulla senza il tuo valente...

La recrudescenza del conflitto israelo-palestinese nell’ultima settimana ha portato ancora una volta la questione all’attenzione del pubblico, grazie anche alla miriade di post e infografiche condivise sui social da personaggi famosi. Qual è il problema? Tutte queste persone stanno chiaramente cavalcando l’onda per guadagnare consenso politico...

Il viaggio della sua vita è l’emblema dell’integrazione: dall’industria petrolifera alla musica, dalla medicina alla solidarietà, dall’IT alla poesia. “Il mondo è bello come un prato verde, piantateci le vostre idee e ne nasceranno fiori profumati”, ha scritto nel sito di MondoPartner, una delle società di West Systems, di cui lei è presidente. In che modo è riuscito e riesce ancora oggi, a...

Il tema che esploriamo in questo numero della rivista verte intorno al narcisismo del viaggio. Narcisismo del viaggio, quindi non del soggetto, non la vanità resa personale, in assenza di solitudine, o il contemplarsi, in assenza di tempo. Il confronto con la solitudine e l’attenersi al tempo del fare hanno caratterizzato i suoi cinquantadue anni di attività nella siderurgia, che oggi...

Nel 2007, quando lei è entrato nella compagine sociale, il maglificio Della Rovere non era più il piccolo laboratorio di provincia aperto nel 1963 dalla famiglia Piovaccari a Longastrino, fra le Valli di Comacchio e la città di Ferrara: era ormai un mito nella storia mondiale dell’alta moda made in Italy, avendo alle spalle quasi trent’anni di collaborazione con Les Copains, con Gianni...

Quest’anno il vostro Gruppo ha compiuto cinquant’anni di attività, trascorsi progettando e costruendo macchine e utensili che sono innovazioni assolute a livello mondiale nei settori tunneling e drilling e da alcuni anni anche nel recycling. In questo numero della rivista, apriamo il dibattito sul narcisismo, spesso inteso come lo specchiarsi di Narciso che contempla se stesso, ma la vostra stessità non è contemplativa e semmai è data...

Il titolo di questo numero è Il narcisismo del viaggio, come dire il narcisismo dell’impresa, che ha le sue esigenze irrinunciabili, per cui l’imprenditore avverte che non ha l’alternativa dinanzi, il cosiddetto piano B, perché è l’impresa stessa a indicare il percorso e il cammino in direzione del valore assoluto… La parola narcisismo mi fa venire in mente il piacere del viaggio...