Edilizia e restauro

  • La cultura dell’open air sta riscuotendo sempre più seguito nel nostro paese, anche perché il clima mediterraneo invita a vivere le aree esterne della casa. A volte, però, non è facile trovare la giusta combinazione per evitare l’eccesso di esposizione alla luce e al calore del sole. Quali sono le proposte di Tecnofinestra, che offre da trentatré anni – nei suoi showroom di Modena, Spilamberto e Sassuolo – gli articoli più eleganti e moderni, affiancando famiglie e aziende con la sua consulenza tecnica per dare risposte mirate a esigenze particolari e specifiche? Per ombreggiare

  • Nel libro Come avere cura della città (Spirali), l’autore, Gianni Verga, nota come la cura sia connessa al tema della manutenzione degli edifici, soprattutto a seguito degli ultimi eventi sismici. La vostra agenzia è da sempre attenta alla consulenza assicurativa di fabbricati, tanto da divenire leader in Italia nel settore e sede sperimentale a livello nazionale per testare nuove formule di garanzie assicurative. Come si costruisce questo primato? Negli anni settanta, mio padre decise di percorrere la strada della consulenza assicurativa per gli immobili condominiali,

  • La dittatura del relativismo ha avuto come successore la dittatura del pensiero unico. Ormai i giornali cantano lo stesso ritornello, diffondono, per esempio, l’idea che la proprietà immobiliare sia una proprietà statica, che vive di rendita, come vuole la teorizzazione marxista.
    Noi, invece, constatiamo come la proprietà, tanto più in questo momento, non sia mai acquisita, ma vada riconquistata giorno per giorno, come si dice della libertà.
    Lo constatiamo sulla nostra pelle, perché ciascuno di noi avverte sulla propria pelle la tassazione.
    Ebbene, il pensiero unico vuole la

  • Nel 2015, mentre l’economia mondiale era nel pieno di una delle più grandi crisi degli ultimi decenni, Tecnofinestra ha aperto un nuovo showroom a Sassuolo, nel cuore del distretto ceramico più importante del pianeta. Non deve essere facile rispondere ai gusti di privati e aziende in un’area che fa scuola per le più avanzate tendenze di architettura e design…

  • Da oltre dieci anni, la sua azienda produce infissi di qualità, ma la vostra avventura è incominciata dal settore delle macchine per la produzione dell’alluminio. Come siete giunti alla produzione di serramenti?
    L’esperienza maturata nel settore degli infissi è incominciata nell’ambito del commercio all’ingrosso, ma il mio obiettivo è sempre stato quello di lavorare non soltanto per guadagnare. I miei clienti, invece, acquisivano commesse spesso all’insegna della speculazione. Questo non era accettabile per me. È seguita, quindi, la decisione di divenire produttori di infissi,

  • Lei ha condotto un’esperienza di quarantatré anni nella stessa struttura, la Reale Mutua, una delle più antiche Mutue Assicuratrici Italiane. Ci racconta come ha incominciato questa esperienza?
    Reale Mutua nasce nel 1828 con Regio Decreto e, come indica il marchio, è una mutua e non una società per azioni. I sottoscrittori delle polizze diventano soci e partecipano ai benefici di mutualità che annualmente sono deliberati dal consiglio di amministrazione della Compagnia sotto varie forme. La finalità di Reale Mutua è proprio quella di essere una Mutua, quindi il fine non è dare

  • Nella seconda edizione del contest internazionale The B-Side 2.0, che si è svolta anche quest’anno in occasione della manifestazione bolognese Design Week, avete accolto quasi duecento proposte di architetti e designer provenienti da tutto il mondo, premiando i più innovativi in collaborazione con l’Ordine degli Architetti di Bologna…
    Abbiamo voluto rilanciare l’importanza e la bellezza del marmo, premiando alcuni designer italiani, macedoni e venezuelani che hanno ideato e prodotto oggetti di arredamento ricavati dagli sfridi di lavorazione delle pietre naturali, spesso

  • Per attenersi al progetto è imprescindibile redigere il bilancio dell’avvenire, che nel caso del vostro Gruppo ha comportato l’integrazione fra natura, uomo e tecnologia. Questa direzione vi ha convinto a avviare l’innovativo progetto FIVE, Fabbrica Italiana Veicoli Elettrici, fra i primi casi in Italia d’industria interamente costruita con tecnologie green, che testimonia l’intensa attività di ricerca delle aziende del Gruppo Termal. Come siete giunti a stilare il bilancio di FIVE, che oggi candida il Gruppo alla leadership italiana della mobilità elettrica a due ruote?
    Nella

  • Nel luogo comune il bilancio è bilancio del passato, quindi parte dall’idea di fine del tempo. Risulta invece essenziale per le imprese un bilancio dell’avvenire, che tenga conto del progetto e del programma...

  • Un complemento d’arredo, un oggetto di design o una pavimentazione non sono semplice materiale edile assemblato, ma costituiscono la realizzazione di un sogno. Con queste parole lei ha inaugurato il concorso “The B-Side 2.0”, organizzato in collaborazione con l’Ordine degli Architetti di Bologna e Bologna Design Week, la manifestazione internazionale dedicata alla promozione della cultura del design, che si svolge nel centro storico di Bologna in occasione del Cersaie, il Salone Internazionale della Ceramica per l’Architettura e dell’Arredobagno. Ci racconta di questo