Energia e ambiente

  • Intervista di Pasquale Petrocelli

    Dato il tema di questo numero della rivista, inizierei con una frase dello psicanalista Armando Verdiglione: la salute è l’istanza della qualità della vita. È una formulazione che dà da pensare, anche per esempio rispetto alla questione del verde nelle città. Spesso il verde viene ignorato o eluso dal dibattito attorno alla salute, oppure viene presentato semplicemente con una funzione terapeutica. Cominciare a considerarlo invece, proprio per le sue virtù, come un aspetto essenziale alla qualità della

  • Le piante, in particolare quelle ornamentali, rivestono un ruolo di estrema importanza nelle nostre aree cittadine, in tutto il mondo civilizzato e urbanizzato, per una serie di motivi. Uno fra questi è che proprio la civiltà industriale porta sempre più in primo piano la necessità del bello e del decoro. Però sono altri i veri motivi per cui sono un fautore dell’aumento delle piante in città. Il primo, documentato da una serie di ricerche scientifiche, è che il colore verde delle piante svolge un’azione rilassante e benefica sul nostro tono umorale.

  • Intervista di Pasquale Petrocelli

    Può darci una breve testimonianza dell’esperienza del Polo vivaistico di Ca’ de’ Fabbri?

     

  • Fin dalle origini dei tempi, la filosofia discute se la realtà è ferma o si muove, se l’essere è o tutto diviene, cioè se debba essere prevalente una visione statica del mondo, dell’universo, oppure se si debba considerare il mondo come un grande sistema dinamico. L’interrogativo, applicato alla vita degli uomini, cioè alla categoria dell’etica, immediatamente diventa se la vita saggia non sia quella di chi se ne sta immobile, a meditare su se stesso: “Non andare fuori, stai dentro di te” era la direzione indicata da Sant’Agostino.

  • In una delle sue dichiarazioni, lei ha affermato di essere nato e cresciuto in condizioni disagiate, quindi conosce da vicino le povertà del suo popolo. In che condizioni vivono le persone? In che percentuale è diffusa la povertà nel suo paese? 

    L’Honduras è un paese molto ricco di risorse naturali – oro, argento, legno, terre fertili e abbondanza di acqua –, di cui non godono gli abitanti, perché è oggetto di sfruttamento (da parte delle multinazionali oggi, come dal colonialismo nel 1500) che porta al suo impoverimento. L’80 per cento della popolazione vive nella