Made in Italy

  • Il suo libro più recente Ferruccio Lamborghini. La storia ufficiale, si conclude con un capitolo intitolato La Fiorita. Dalla terra alla terra, che racconta dell’attività che suo padre svolse nella tenuta La Fiorita come agricoltore e produttore del famoso vino Sangue di Miura.
    In un momento in cui il nostro paese ospita l’Expo, dedicata alla valorizzazione dei prodotti della terra, è indispensabile ricordare che l’Emilia è anche terra di motori. Ma non tutti sanno che suo padre è stato l’unico costruttore di auto sportive e di lusso che non ha dimenticato

  • Nonostante alcuni luoghi comuni considerino l’industria antagonista della natura, le imprese che contribuiscono alla qualità della vita e dell’ambiente non sono contro la natura. Pensiamo all’impegno costante nella ricerca, che ha fatto di RCM una delle aziende più innovative nel settore delle macchine per la pulizia industriale e urbana: pensiamo a come sono cambiati gli ambienti di lavoro, diventando più salubri, grazie ai cento modelli che negli anni avete introdotto sul mercato, rispondendo alle esigenze che nascevano nella società e nella città...

  • A Castelnuovo Rangone, la cosiddetta “patria del maiale”, dove il distretto delle carni ha il suo cuore pulsante, il vostro salumificio — nato nel 1957, grazie allo spirito imprenditoriale e all’esperienza artigianale di Carlo Vecchi, e condotto da lei a partire dal 1984 — è dotato delle più avanzate tecnologie per rispondere con la massima velocità ed efficacia alle richieste industriali del mercato. Tuttavia, non ha dimenticato le tradizioni di Modena e il suo territorio...

  • Erede della grande tradizione agricola della famiglia Mongiorgi — che da oltre due secoli vive nell’area compresa fra Bologna e Modena e nel 1966 ha avviato, a Manzolino di Castelfranco Emilia, l’attività oggi svolta da ben quattro generazioni —, lei gestisce Il Gaidello, uno dei primi agriturismi nati nella nostra regione, dove si possono gustare i prodotti della vostra terra e del vostro allevamento di bovini. Non un semplice ristorante, quindi...

  • Oltre a essere uno dei ristoranti più rinomati della provincia di Modena, La Noce è anche acetaia, azienda agricola e museo dell’arte contadina, quindi un polo in cui confluiscono culture, tradizioni, amore per il saper fare e l’ingegno, ma anche luogo prediletto per incontri di affari da centinaia di persone provenienti da varie città d’Italia e di altri paesi, anche d’oltreoceano, in visita alle aziende del comprensorio ceramico.
    Lei mantiene sempre vivi il gusto dell’ospitalità — che distingue la famiglia Muzzarelli, albergatori e ristoratori da almeno cinque generazioni

  • Nella costruzione della città del secondo rinascimento è essenziale rilanciare il valore della produzione, che è intellettuale nella misura in cui procede dalla mano. La sua testimonianza ha sempre rilanciato il valore della manifattura in Italia e nel pianeta, ma com'è cambiata negli ultimi anni la geografia del manifatturiero nella siderurgia e nell'acciaio in particolare?

  • In questo numero della rivista apriamo il dibattito sulla tendenza in atto nei diversi ambiti della città. Negli ultimi vent'anni il vostro Gruppo ha investito in nuove tecnologie, testimoniando di un felice connubio fra natura e industria. Qual è la tendenza in questa direzione?

  • “C’è sempre una rossa fatta apposta per te!”. La rossa di questo slogan non è un’auto di Formula 1, ma una macchina RCM, che producete a Casinalbo, a pochi chilometri dalla casa di Maranello, e altrettanto famosa nel mondo per chi esige le più avanzate performance nella pulizia urbana e industriale. Con due linee complete di motoscope e lavasciuga e una gamma di oltre 40 modelli in costante evoluzione, siete stati pionieri in Italia e avete dato un impulso costante all'innovazione del settore nel resto del mondo, fin dal 1971 con la R500, tanto che oggi la vostra rete

  • La vostra tradizione e la grande esperienza nella progettazione e nella realizzazione di sottocarri cingolati su misura vi ha consentito di divenire riferimento di qualità anche in occasione della Fiera SIM, Società dell’Industria Mineraria, svoltasi quest’anno a Bordeaux, appuntamento europeo fra i più importanti anche per i produttori di sottocarri. Qual è la tendenza in questo settore della meccanica?

  • Le prime tracce di San Felice sul Panaro come villaggio fortificato (Castellum Sancti Felicis) risalgono a un documento del 927. Per molto tempo, le sue sorti furono legate in maniera alterna al dominio degli Este (che nel 1340 fecero costruire una splendida Rocca, che purtroppo è stata danneggiata dal terremoto del 2012) e a quello dei Pio, Signori di Carpi. Ma quasi tutti gli edifici che vediamo oggi percorrendo le vie del paese sono stati costruiti da generazioni d’impresari edili appartenenti alla famiglia Stabellini…
    E molte imprese edili sorte negli