Innovazione

  • La Kaptor Light detiene il brevetto mondiale su cui si basa lo sviluppo di un nuovo sistema per il fotovoltaico, capace di raddoppiare il rendimento degli attuali pannelli oggi sul mercato. Può dirci qualcosa a questo proposito?

  • La Lameplast ha avviato la sua attività trentatre anni fa, con le lavorazioni per conto terzi nel settore delle macchine automatiche. Poi, io e i miei due soci abbiamo fatto una ricerca sul mercato e abbiamo visto che mancavano le strutture che permettessero di produrre la plastica secondo le effettive esigenze del settore farmaceutico. Allora, abbiamo incominciato a specializzarci nella produzione di contenitori in plastica, in ambiente a contaminazione controllata, ma soprattutto creando nuovi contenitori e avviando un processo d’innovazione che è rimasto costante

  • Quando la nostra piccolissima azienda, Star, si è costituita come spin-out dell’Istituto Nazionale per la Fisica della Materia – che a Modena ha un centro d’eccellenza sulle nanotecnologie, ospitato nel Dipartimento di Fisica dell’Università –, allo scopo di offrire servizi, sviluppare, progettare e industrializzare soluzioni tecnologiche per l’impresa nel settore della scienza delle superfici, i timori del nostro paese verso i paesi dell’Est asiatico come Cina e India erano dovuti principalmente alla concorrenza sleale che derivava dalla manodopera a basso costo.

  • Nell’ultimo decennio gli scenari economici e industriali sono notevolmente mutati, a causa dell’avvento della globalizzazione e dell’ingresso nel mercato mondiale dei paesi emergenti, la cui produzione ha progressivamente incrinato le certezze delle imprese, non solo nel nostro paese, ma in tutto il vecchio continente. Probabilmente, l’Italia, ormai da decenni orientata al contoterzismo, ha subito in misura più drammatica il confronto con le realtà del sud-est asiatico, confronto incentrato su una concorrenza in un certo qual modo sleale.

  • Nota per il recupero del polietilene derivato dagli imballaggi industriali, in un bacino importante di aziende nel settore della ceramica, e per i riconoscimenti nell’ambito delle politiche ambientali, Cerplast ha da sempre sostenuto una politica dell’impresa orientata alla qualità e al valore assoluto. Non preoccupandosi della possibile concorrenza del suo settore, non ha mai agito per difendersi, ma ha sempre fatto dell’innovazione lo strumento per raggiungere i propri obiettivi nella qualità del servizio offerto.

  • Centrum ha circa settemila clienti in tutta Italia. Come ha contribuito con i suoi servizi a diffondere la politica della sicurezza e quali sono i benefici per le aziende che ne usufruiscono?

    Nel nostro paese la sicurezza è sì considerata un costo, in molti altri invece è uno strumento per guadagnare in salute, qualità della vita e tranquillità. È risaputo che i sistemi di rilevazione incendio, per esempio, in America e nei maggiori paesi europei sono considerati uno strumento per prevenire gli incendi, in Italia invece, ancora oggi, s’

  • Dal 1992, gCS Software propone alle aziende italiane software e servizi informatici. In che modo date un apporto alla politica dell’impresa attraverso i vostri prodotti e servizi?

  • La Town Life nasce nel 2000 da una cordata d’imprenditori interessati a entrare nel promettente mercato dei quadricicli, piccole vetture che possono essere guidate senza patente, con una serie di prodotti innovativi destinati a un pubblico giovane e dinamico. Tra questi imprenditori era presente anche Tonino Lamborghini, un nome leggendario nel campo automobilistico. Le vetture vengono progettate e prodotte a Foligno, in un moderno stabilimento dove l’assemblaggio viene realizzato manualmente, ricorrendo a personale specializzato. Per avere maggiori informazioni, abbiamo

  • Nonostante la vostra giovane età, Fapa Allarmi è già leader nel settore della sicurezza privata, ma anche di quella industriale e commerciale. Quali sono i sistemi d’allarme oggi?

  • Nel laboratorio di analisi Val Sambro, avete messo a punto una particolare tecnica di analisi del sangue. Può dirci qualcosa al riguardo?